TUTTE LE DICITURE NEL SITO SONO RISERVATE. REGISTRATION MUMER TO THE INSTITUTE IN AMERICA COURSE AND TEACHER IT2002-RI761112-N00001

Perchè l’amico?

Perchè l’amico?2018-09-09T15:47:37+00:00

Perchè un amico in affitto?

Una ricerca dell’Università di Chicago “University of Chicago Booth School of Business, condotte da Nicholas Epley e Juliana Schroeder” ha dimostrato che parlare con gli sconosciuti ci rende più felici. 
Perché ovvio che non si tratta né di amicizia, né di relazione: è qualcosa di estemporaneo e apparentemente inutile / comunicazione fatica, direbbero i linguisti – invece è un vero e proprio toccasana per l’ego e l’umore.

Hai mai pensato a:

  • Quando sei in aereo, metropolitana, in treno quante volte capita di chiacchierare con il vicino/a?
  • Le chiacchiere con la/il barista dove ti fermi a prendere il caffè?
  • Le chiacchiere al supermercato con commessi/e oppure clienti?
  • Quando sei in un negozio e parli con sconosciute di abiti e i discorsi vanno su cose personali?
  • Potrei dire altri migliaia di casi.

Pensa a quanto benessere provi dopo avere affrontato ogni argomento di tipologie diverse con sconosciuti. Molto spesso non si fa caso, ma se ci pensi bene appena ti trovi sola hai un piccolo senso di benessere, pensi a quello che vi siete detti, e quello che avresti potuto dire.

Infatti quando si parla si riattivano i circuiti neuronali che espongono alle esperienze emotive. Si rafforza l’opinione di sé e dell’altro e si rimettono in circolo emozioni con cui si aveva il bisogno di fare i conti. Inoltre, si crea una variazione e anche se momentanea è abbastanza significativa da mettere in gioco l’apprendimento per differenza. Ogni evento della comunicazione è inserito in un circuito circolare per cui ogni evento è simultaneamente stimolo – risposta – rinforzo. Si comunica in modo globale. Cominciando dal non verbale, uno sguardo, un sorriso con chiunque incontriamo innesca un processo di accoglienza, oltre ad attivare i neuroni specchio. Fa sentire le persone accettate, importanti. Poi si passa al dialogo e cioè allo scambio di intelligenze e prospettive. Il benessere dell’incontro con uno sconosciuto vale quanto una seduta terapeutica, ma come quella deve restare nel setting.

Un altra cosa fondamentale è che facciamo uscire il nostro essere, siamo noi stessi senza limiti, senza maschere.

Preoccupazioniinsicurezze, dubbi,  insuccessi, sconfittepessimismo, sbalzi di  umorepauresolitudinetimidezza,  problemi di  coppia  e/o con i  figli,

Un vero professionista

C’è bisogno dell’Amico in Affitto “Potrei dire sempre”.

Le principali situazioni sono preoccupazioniinsicurezze, dubbi,  insuccessi, sconfittepessimismo, sbalzi di  umorepauresolitudinetimidezza,  problemi di  coppia, problemi con i  figli, troppo lavoro, troppi impegni, stress lavorativo, voglia di compagnia, viaggi di piacere, viaggi di lavoro…  e tanto altro:  sono gli  argomenti di cui si può parlare  con l’Amico in Affitto.

In breve;

  • Serve qualcuno che voglia il nostro bene,  come un vero amico, con la sicurezza che non  imponga né gusti né preferenze, ma metta a  disposizione tutta la sua esperienza per  veder meglio nel  passato e nel  presente.
  • Serve un confronto disinteressato per  orientarsi meglio tra i conoscenti ed i  parenti.
  • Serve un confronto disinteressato per  capire la propria storia ed motivi per cui si  è arrivati proprio qui.
  • Serve un confronto disinteressato per  progettare un futuro che permetta i  cambiamenti che si cercano da tempo ma non  si è ancora riusciti a realizzare.
  • Serve qualcuno che ascolti senza pregiudizi  e si sforzi di capire senza dar nulla per  scontato.
  • Serve un esperto che sappia individuare  rapidamente e con precisione il punto  determinante da modificare.
  • Si desidera gestire il proprio cambiamento  senza dover sottoscrivere impegni a lungo  termine.
  • Non c’è il tempo per costruire la solida  amicizia che garantisca quanto sopra.
  • Altri mille casi.
  • La parcella garantisce la professionalità in  tutta la consulenza.

Domande Frequenti

Chi può contattare l’amico?2018-08-17T09:15:50+00:00

Chiunque può contattarmi, rivolto solo a Donne.

Perchè solo donne?2018-08-17T09:15:08+00:00

In primis sono un eterno ammiratore dell’anima femminile,un mondo di cui ammiro.

Nel 2005 ho avuto esperienze negative di conseguenza solo amico delle donne.

Cosa intendi per privacy?2018-08-17T09:48:01+00:00

Intendo che uscire con l’amico sei tutelata, nessuna immagine sparsa su internet, non si nota “ne super palestrato o bellezza da televisione” una persona normalissima, non parla di te alle amiche.

Non si nota?2018-08-17T10:04:06+00:00

Si esatto non si nota nei seguenti modi:

  1. Fisicamente normale, in mezzo alla gente non si nota con fisici da TV, estetica inviadiabile ma è normalissimo
  2. Non mostra immagini online
  3. In mezzo alla gente non toglie la vetrina a te con atteggiamenti, comportamenti
  4. Non ha abbigliamenti stravaganti ecc, ma un abbigliamento classico
  5. Non parla in modo da primo incontro, ma sembri un amica da tempo
  6. Vive per te tutto il tempo dedicato

Sento spesso cercare estetica, chi cerca estetica meglio i gigolo o altro chi si affida un amico professionista sa che passa una giornata senza secondi fini, di sfogo, di risate e tanto altro. Il tutto in completa naturalezza.

Come devo comportarmi?2018-08-17T10:08:20+00:00

In completa naturalezza, con l’amico devi essere te stessa, essere al centro del tempo assieme, vivere ogni istante in naturalezza.

C’è il rischio che l’amico ci provi?2018-08-17T10:06:18+00:00

No non vi è nessun rischio, l’amico non ha secondi fini o altro, è completamente spensierato. Mi si azzarda.

Quando eravamo bambine/i uscivamo ancora di casa, si parlava di tutto, rideva, scherzava senza necessariamente essere attaccate/i ad un dispositivo elettrico, trovavamo al parco con un semplice sorriso e un “vuoi giocare con me?”. La nostra vita è ormai dettata da un click, il nostro tempo scandito da dei tasti download, gigabyte, mi piace, condividi, frasi fatte “senza crederci o senza far nulla perchè ci rappresentino” i nostri ricordi racchiusi in un selfie, le nostre compagnie filtrate da un profilo. E’ ora di pensare alla propria persona vivendo e ritrovare il nostro io.

Diego

Ciao! Contattami su whatsapp, ti rispondo il prima possibile.

Contattami con WhatsApp